La tartare di trota è una ricetta che ti può dare grandi soddisfazioni. Semplice da fare, ci sono solo alcuni passaggi ai quali prestare attenzione, ma ti assicuro che ti dirò tutti gli accorgimenti necessari. È una preparazione adatta come antipasto o buffet freddo in piedi o seduto. Puoi prepararla per servirla con gli aperitivi o come ho fatto io, per l’antipasto della cena di Capodanno.

Acquista il pesce in una pescheria di fiducia e chiedi di fartelo pulire se non sei pratica con la pulizia del pesce. Il pesce deve essere freschissimo perché non viene cotto per preparare la Tartare. Dovresti prima di tutto sfilettarlo con un coltello adatta alla sfilettatura e molto affilato. Questo è uno dei passaggi che richiede attenzione e attrezzatura, ma che puoi chiedere al pescivendolo di farlo per te.

Il mio consiglio è farlo spinare davanti a te, dopo aver scelto il pesce intero e averne controllato la freschezza dall’occhio vivido.

Essendo una preparazione da mangiare cruda è meglio prepararlo prima, almeno 4 giorni prima in congelatore a -18 / -20° per scongiurare il rischio di venire a contatto con la larva dell’Anisakis. L’Anisakis se viene ingerito può provocare: dolori addominali, nausea, febbre, vomito, diarrea, reazioni allergiche, ma addirittura può portare alla perforazione intestinale.

La tartare di trota è adatta anche ai bambini, essendo un pesce che non avrà spine.

La puoi abbinare alla frutta e in modo particolare con la mela. La mela dona acidità e croccantezza, che risulta molto piacevole abbinata alla carne cruda del pesce. Anche l’arancia si accompagna bene, oltre a dare un piccolo apporto di Vitamina C la rende fresca e piacevole in bocca.

Come fare la tartare di trota

Ricetta per 4 persone tempo di preparazione 30 minuti

Ingredienti per la Tartare di trota

  • 4 filetti di trota  
  • 1 mela granny smith
  • 2 arance 
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Preparazione

  1. Taglia a strisce il filetto di trota e poi a cubetti.
  2. Lava bene la buccia di un’arancia biologica, grattugia la buccia e poi spremila. Succo e buccia versala sul pesce.
  3. Aggiungi sale e pepe e metti in frigo per 15/20 min 
  4. Pulisci 1/2 mela e tagliala a cubetti ed aggiungila al pesce.
  5. Prendi un coppapasta e posizionalo nel piatto che hai scelto.
  6. Riprendi il pesce e suddividilo in 4 parti all’interno del coppapasta facendo un pò di pressione per compattare.
  7. Taglia la restante mela e decora a piacere.

Volendo si può congelare il pesce a filetti sottovuoto e si taglia a cubetti ancora congelato, i cubi vengono più precisi.

La Sommelier Cristina Baglioni consiglia i seguenti vini:

  • Lugana DOC
  • Franciacorta DOCG Saten

Valore nutritivo a porzione

  • Energia (kcal) 107
  • Proteine(g)      7
  • Lipidi (g)        1.5
  • Carboidrati (g)   9.5
  • Fibra totale (g)  1.8
  • Colesterolo (mg)  27
  • Sodio (mg)      20
  • Potassio (mg)  230
  • Ferro (mg)      1
  • Calcio (mg)     30
  • Fosforo (mg)   120
  • Magnesio (mg)  12

Valori nutrizionali elaborati dalla Dott.sa Letizia Ciambella

info: [email protected]

instagram: dr.ssa_ciambella_nutrizionista

  • Contiene i seguenti allergeni: pesce.

Conoscere gli ingredienti

La trota è un pesce della famiglia dei salmoni, vive per lo più nelle acque dolci e fredde dei laghi, fiumi e torrenti di montagna.

La varietà più conosciuta è l’iridea,  la fario, la trota marmorata e la trota salmonata che assume il color salmone perché viene alimentata con carotenoidi. La trota è un’alternativa al salmone e può essere cucinata nella stessa maniera, ma è più magra del salmone e molto più digeribile. È ricca di omega 3 e sali minerali.

I pesci grassi come lo sgombro, il salmone e l’aringa si deteriorano più velocemente perché il grassi che contengono diventa rancido. Per questo bisogna stare molto attenti alla freschezza di questi pesci.

Anche se comunemente si pensa che i pesci di acqua dolce abbiano poco sapore, molte preparazioni nelle quali vengono utilizzati i giusti aromi, dimostrano il contrario, creando con la carne di pesce di acqua dolce un sapore inconfondibile.