Filetto di maiale con cipolline su crema di patate

Ingredienti: 1 kg di cipolline 100 g di pancetta 500 g di filetto di maiale 35 g di olio 4 foglioline di salvia 3 foglioline di alloro 2 rametti di rosmarino 5 g di zucchero 10 g di sale grosso 500 g di patate 10 g di sale fino 80 g di aceto di mele 300 g di acqua...
Leggi di più

Pane al nero di seppia

Ingredienti: 500 g di farina 250 g di acqua 10 g di lievito 10 g di zucchero 10 g di sale 2 bustine di nero di seppia Preparazione: Inserire nel boccale acqua, lievito, zucchero, olio e nero di seppia lavorare 1 min/37°/vel 2; aggiungere farina e sale e lavorare 3...
Leggi di più

Risotto all’arancia

Ingredienti: 400 g di riso un cucchiaio di dado bimby 800 g di acqua un’arancia (succo e buccia) 80 g di burro 100 g di spumante secco 100 g di stracchino 100 g di parmigiano grattugiato Preparazione: Inserire nel boccale la buccia d’arancia a striscioline sottili e...
Leggi di più

Crostata CIOCCONOCCIOLATA

Ingredienti: Frolla al cacao: g 400 di farina, g 200 di burro, g 150 di zucchero, g 60 di mandorle pelate, g 40 di cacao, 2 uova + 1 rosso, buccia di un’arancia, vaniglia Farcitura: g 200 di panna liquida, g 300 di cioccolato fondente, g 20 di burro, g 100 di panna...
Leggi di più

Castagnole

Qualche giorno fa sono andata a trovare Patrizia (mia cognata) e mi ha offerto le castagnole, molto buone, soffici e ben cotte. Mi sono fatta dare la ricetta ed eccole qua !!!!! Castagnole Ingredienti: 40 g di burro 200 g di farina 00 2 uova 50 g di zucchero ½ scorza...
Leggi di più

Frittelle di riso

Ingredienti:

  • 1 kg di riso
  • 500 gr di uvetta
  • 400 gr di ricotta
  • ½ bustina di lievito
  • 6 uova
  • 400 gr circa di farina
  • 1 limone grattugiato
  • cannella q. piace
  • zucchero q.b.
  • latte
  • sale

Preparazione:

Lessare il riso nel latte e acqua con un pizzico di sale,scolarlo e farlo raffreddare. Aggiungere le uova, la ricotta, l’uvetta già bagnata, il limone. Lo zucchero a secondo quanto piace dolce ma non più di 3 o 4 cucchiai, così come la cannella. Per ultimo la farina e la bustina di lievito. Friggere a cucchiaiate nell’olio bollente, scolarle e passarle nello zucchero.

Lasagne al salmone, stracchino e zafferano

Ingredienti:

  • 500 g di pasta all’uovo (vedi ricetta libro base);
  • 500 g di salmone affumicato;
  • 500 g di stracchino;
  • 500 g di besciamella;
  • 200 g di parmigiano grattugiato;
  • 2 bustine di zafferano.

Per la besciamella;

  • 500 g di latte;
  • 50 g di burro;40 g di farina,
  • 1 cucchiaino di sale.

Preparazione:

Grattugiare il parmigiano 15 sec/vel 10; senza lavare il boccale inserire latte, burro, farina, sale e cuocere 9 min/90°/ vel 3.5.
Aggiungere alla besciamella lo stracchino, il parmigiano grattugiato e lo zafferano, amalgamare a velocità 3.5 per 40 secondi.
Foderare una pirofila con carta forno, velare la carta con 3 cucchiai di besciamella e posizionare il primo strato di pasta, procedere con uno strato di besciamella e le fettine di salmone, continuare con gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Sull’ultimo strato di pasta mettere solo besciamella e parmigiano. Chiudere le lasagne con carta forno e cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti, togliere la carta forno e continuare la cottura per altri 15 minuti.
Far riposare 5 minuti prima di servire.

Salsa l’ajvar

Questa salsa è stata preparata in occasione di una cena tra amici. Io avevo il compito di preparare le salse per la grigliata. Tra le tante in giro per internet ho scelto questa. Abbinamento riuscito.

Salsa l’ajvar

Ingredienti:

  • 3 Peperoni
  • 1 melanzana
  • ½ cipolla
  • 6 cucchiai Olio
  • 2 cucchiai aceto di mele biologico
  • 1 cucchiaio zucchero
  • 1 spicchio aglio
  • Sale
  • Pepe
  • Peperoncini

Preparazione:

Grigliare i peperoni fino a quando la pelle sarà bruciacchiata in maniera uniforme e i peperoni saranno morbidi. Le melanzane cuocerle al forno.
Per facilitare l’eliminazione della pelle dei peperoni, poneteli ancora bollenti in una ciotola di vetro e chiudeteli fino al raffreddamento. Una volta raffreddati pelateli ed eliminate i semini interni e il torsolo. Togliete l’interno delle melanzane e buttate la pelle.
In una pentola ponete 4 cucchiai di olio e uno spicchio d’aglio intero sbucciato, lasciate soffriggere.
Eliminate l’aglio e unite la crema di peperoni, aggiungete il peperoncino, l’aceto, lo zucchero, il sale e il pepe e lasciate consumare per circa 15-20 minuti. A metà cottura unite gli altri due cucchiai di olio. Spegnete e poi frullate tutto, versate in un barattolo o in una salsiera e lasciatelo raffreddare.

 

 

Aperitivo caki e vodka

Ingredienti:

  • 200 g di caki (preferibilmente alla vaniglia);
  • 100 g di zucchero;
  • 100 g di vodka; 100 g di ghiaccio;
  • 600 g di acqua minerale;
  • buccia di un limone (preferibilmente non trattato).

Preparazione:

Mettere nel boccale lo zucchero e la scorza di limone 10 sec/vel 10; unire il ghiaccio 10 sec/vel 7; unire i caki 1 min/vel 7 e poi acqua e vodka 1 min/vel 2.
Filtrare con il cestello e servire.

 

Torta di fichi

Questa ricetta è molto versatile, la pasta è buonissima e oltre ai fichi, si può variare il ripieno con prugne o pesche.
Credo sia una ricetta che diede Anna Moroni alla Prova del Cuoco. L’ho modificata un po’, ma si sa le ricette non vengono mai eseguite alla lettera.

Torta di fichi

Ingredienti:

Per la pasta

  • 150 g di farina integrale
  • 150 g di farina 00
  • 150 g di burro freddo
  • 75 g the acqua fredda
  • Un cucchiaio di zucchero
  • Un pizzico di sale
  • Fichi freschi
  • Burro
  • Latte o liquore qb
  • Mandorle a lamelle qb
  • Albume
  • Zucchero di canna qb

 

Preparazione:

Setacciare la farina aggiungere il burro con lo zucchero unire il sale nell’acqua fredda. Impastare velocemente, far riposare in frigo per 30 minuti.
Stendere la pasta in due dischi rivestire una tortiera inaugurata da 24 cm, coprire il fondo con savoiardi e bagnarli con un composto fatto con 70 g di burro fuso e due cucchiaiate di latte o liquore spolverare con alcune scagliette di mandorle coprire con i fichi sbucciati e tagliati a metà, chiudere con il secondo disco di pasta, pennellare la torta con un albume, spolverare con zucchero di canna. Mettere in forno a 220° per 20 minuti, quindi abbassare la temperatura a 180° e cuocere altri 20 minuti.

 

Chi Sono

Vittoria è un folletto allegro e colorato che di professione fa la caposala ed ha capito come si può curare l’amicizia con la buona cucina!
...... continua quì

Contatti

Suggerimento

Per ricercare le tue ricette partendo dagli ingredienti, inserisci le materie prime nella casella di ricerca cliccando sulla lente (separate dalla virgola) in alto a destra. Otterrai tutte le ricette realizzabili!

Categorie

Poesia

Voglio pubblicare la poesia di una persona che oggi non c’è più, ma resterà sempre nei ricordi di tutti, parliamo di Spartaco Compagnucci, dall’aspetto burbero, ma di grande generosità.
Spartaco di poesie ne ha scritte molte, ho voluto scegliere questa perché racconta di un piatto tipico che si prepara a Tarquinia e non solo, ma noi siamo campanilisti e perciò come dice Spartaco la nostra è la migliore!

L’acquacotta

L’acquacotta che se fa a Corneto
Dall’altre parte non la sanno fa
è’na ricetta ch’emo ereditato
tutta la gente qui la viè a magnà.

Un piatto bono ch’entra nella storia
Dateme retta fatela così:
co l’oio ’na patata e la cicoria
’na mezzoretta fayela bollì.

Er foco ardente sotto la marmetta
E dopo che la stacca er su bollore
De pane ne mettete giù na fetta
Se è sciapa o se sta bene de sapore.

Non adopràcucchiaro né forchetta,
ne sta maniera sarà più squisita,
una pe’ vorta piela la fetta
in urtimo te dovrae leccà le dita.

Magnene assai, tanto nun t’abbotta.
Viva Corneto, re dell’acquacotta.

 

Poesia tratta dal libro Spartaco Compagnucci Checchibronzi.